• DIOPTASIO!

    Posted on marzo 30, 2015 by in I Cristalli

    Ecco due Cristalli per il Cuore,dal colore molto simile, un verde intenso e luminoso,che porta chiarezza ad una ferita profonda, come quella dell’abbandono (Dioptasio) e la possibilità di attivare, espandere e vibrare con la qualità del Cuore del  “Maestro” (Smeraldo).

    Vediamo le particolari qualità di uno e dell’altro,ricevute dal nostro “ Gruppo di Studio”……

    Il Dioptasio è un Silicato, (derivano dall’acido salicilico,molto versatile(idrogeno,silicio,ossigeno),gruppo Ciclosilicati(anelli da tre fino a dodici tetraedri chiusi a cerchi:quando gli anelli sono  disposti in struttura a colonna conducono ed incanalano i flussi energetici)di Rame (favorisce l’assimilazione del ferro da parte dell’intestino e la trasformazione del cibo in sostanze nutrienti trasportabili dal sangue,sostiene lo sviluppo degli organi sessuali femminili ed attenua i problemi legati alle mestruazioni, gioca un ruolo importante nella produzione di emoglobina e di collagene).

    Secondario- Trigonale-Durezza 5.Il nome deriva dal greco “dioptezein”,(vedere dentro). Infatti all’interno dei cristalli più trasparenti si possono vedere le tracce dei piani di sfaldatura. Presenta un leggero dicroismo (riflette due colori: verde e blu).

    La sua presenza porta centratura emozionale,forza e determinazione, utile per  prendere decisioni senza paura del giudizio altrui, paura di rimanere soli, essere abbandonati o non essere compresi. Forza anche nel comunicare verbalmente le decisioni prese )utile l’abbinamento con il Larimar sul quinto chakra).Rafforza il sentire intuitivo per evitare situazioni troppo faticose o dispersioni d’energia. Forza e protezione per andare nello spazio in cui ci siamo sentiti non amati, per accettare quel momento,comprenderlo con umiltà per poi superarlo. Fa accettare le scelte degli altri per essere liberi. Aiuta a vivere le emozioni fino in fondo,attraverso la sensazione di pace che porta il riflesso blu. Facilita il sentire la bellezza dello spazio della solitudine e la possibilità della ricerca della conoscenza di sè stessi attraverso sentieri sconosciuti. Porta la qualità del riuscire  a leggere la verità tra le righe,entrando in profondità  nelle ferite. Possiamo posizionare il Dioptasio creando uno spazio dedicato ad onorare chi ci ha lasciato e per attingere, insieme alla Rodonite a  forza, nutrimento e conforto sperimentando lo spazio del lutto. Insieme al Quarzo rosa,in situazioni di rapporti con persone violente,aiuta a ritrovare la propria via e amore per sé stessi,rigenerando il Corpo emozionale. Il suo bel verde arriva come luce e chiarezza anche per comprendere quali meccanismi automatici abbiamo creato nelle nostre relazioni,partendo dal sentirci abbandonati  e cercando riconoscimento ed amore,creando sofferenza e frustrazione. La stessa chiarezza ci offre poi la “possibilità” di modificare consapevolmente comportamenti  che creano dipendenza e mancanza di autostima.                                                                                                                                                                                                                                           

    Dioptasio


     

    Related posts: